Arredare un bar in stile vintage

Lo stile vintage rappresenta una tendenza molto in voga al giorno d’oggi anche nell’arredamento bar. Questo stile si basa sulla ricerca di pezzi di design trasformatisi in veri e propri classici, o se si preferisce, delle icone dell’era industriale. Gli anni di riferimento per lo stile vintage sono quelli compresi tra il 1930 e il 1980, cioè tra l’inizio dell’industrializzazione di massa e quello della post industrializzazione.

Gli anni più acclamati del vintage italiano sono i Cinquanta e i Sessanta, quelli dei caffè all’italiana, della Dolce Vita, delle gelaterie artigianali ante litteram. Un bar concepito in stile vintage deve riproporre quindi, in tutto e per tutto l’atmosfera di quegli anni che si vogliono rievocare. Questo vuol dire che non basta limitarsi a qualche pezzo di arredo di design buttato qua e là per ottenere l’atmosfera voluta, ma tutto deve ricordare quel determinato stile, dagli arredi alle attrezzature, per arrivare alle divise del personale.  

L’arredamento bar in stile vintage è una tendenza che si può trovare in un lounge bar di nuova concezione e dagli spazi molto ampi, in cui i posti a sedere, anziché i tavoli, sono concepiti come piccoli salottini, composti da poltrone e divani che circondano un tavolino. In questi casi questi possono essere in diversi stili, dalle poltrone e divani in pelle stile inglese anni Quaranta e Cinquanta, a quelli rivestite in tessuto con gambe in legno o metalli anni Cinquanta e Sessanta.

In contesti come questi, anche la tecnologia è importante: ad esempio si adattano perfettamente a questo stile dei juke box ristrutturati, vecchi macchinari come mantecatori di gelato o simili e tanto altro. La ricerca dei pezzi ad hoc può avvenire poco per volta, per dar vita ad integrazioni successive di pezzi che vanno ad arricchire l’ambiente e a dargli una personalità in perfetto stile vintage. 

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.abi-srl.com/arredamento-bar/

Scopriamo insieme il servizio di spurgo dei pozzi neri

pozzi neri, per mantenere la propria efficienza e garantire la sicurezza dei cittadini, richiedono interventi di svuotamento e manutenzione periodiche e mirate. Il pozzo nero è un sistema chiuso costituito da un serbatoio sotterraneo in cui si raccolgono le acque nere. Non avendo la possibilità di far defluire i liquami, il pozzo nero deve essere svuotato molto più spesso di una fossa biologica. Lo spurgo pozzi neri consente di eliminare cattivi odori derivati dal ristagno dei liquami, liberare ostruzioni che possono creare allagamenti o perdite, e permettono di mantenere le tubature e la struttura del pozzo nero in perfetto stato di efficienza. 

 

Operazioni di pulizia pozzi neri 

Per evitare situazioni di emergenza, con malfunzionamenti, cattivi odori e pericolo di sviluppo batteri la ditta spurghi pozzi neri programma regolari interventi di spurgo con tecnici specializzati e mezzi moderni e performanti. I tecnici dell’azienda si occuperanno dello svuotamento delle vasche di decantazione, della loro pulizia e del trasporto dei rifiuti presso gli impianti di smaltimento. 

 

La ditta spurghi pozzi neri utilizza autospurghi che sono veicoli dotati di: 

  • cisterna; 
  • impianto per l’aspirazione dei liquami e delle acque nere; 
  • canal jet cioè apparecchiature per la pulizia ad alta pressione delle tubazioni e dei condotti fognari; 
  • mezzi per la video ispezione delle fognature con microtelecamere per individuare immediatamente la sede del guasto e dell’intasamento; 
  • stasatrici meccaniche, cioè apparecchiature che con un leggero tubo ultra flessibile si fa strada attraverso ostruzioni di liquami, sapone e grasso. Riavvolgendosi, il tubo pulisce il condotto eliminando lo sporco e ripristinandolo al suo pieno potenziale. 

Grazie a sistemi di aspirazione e automezzi di spurgo adeguati, la ditta sarà in grado di provvedere alla manutenzione e allo spurgo pozzi neri, permettendo il corretto stato di igiene e funzionalità di ogni impianto di raccolta liquami.  L’impresa effettua, tra le altre cose, la pulizia dei pozzetti e delle caditoie stradali, di pozzi perdenti, vasche di sollevamento liquami, vasche di decantazione. 

Per maggiori informazioni visita: www.urgenzaspurghi.com

Le investigazioni per licenziamento per giusta causa

Le investigazioni aziendali sono più richieste di quanto si possa pensare e vengono commissionate alle agenzie da imprese operanti nei settori più disparati. Un’investigazione aziendale su licenziamento per giusta causa avviene attraverso delle indagini svolte da investigatori privati, competenti anche in materia di diritto civile e penale. Saranno queste figure professionali ad occuparsi di raccogliere prove su comportamenti scorretti accertati di lavoratori e collaboratori per aziende pubbliche e private. Il tutto nel pieno rispetto dei diritti del lavoratore stesso e della legge sulla privacy. Agenzie come Inside Agency possono fornire queste tipologie di servizi ai datori di lavoro.

 

Quali sono gli obiettivi

Gli obiettivi di un’indagine per licenziamento per giusta causa sono quelli di ottenere un report finale ricco di documenti utilizzabili in sede giudiziaria. Prove di questo tipo, come filmati e fotografie, sono indispensabili all’azienda o al datore di lavoro per dimostrare in tribunale gli illeciti subìti. Queste investigazioni sono finalizzate alla cessazione di uno o più rapporti lavorativi che non hanno più motivo d’essere nel momento in cui si notino comportamenti scorretti (come, ad esempio, furti aziendali, false timbrature, mobbing, ecc.).

 

 

I motivi di licenziamento per giusta causa

  • Assenteismo, falsa timbratura e doppio lavoro: i sospetti nascono in presenza di ricorso a periodi di aspettativa per motivi personali frequenti; assenze ingiustificate o coperte da altri colleghi; mancanza sistematica di puntualità o di rispetto dell’orario minimo di lavoro.
  • Falsa malattia e falso infortunio: il campanello d’allarme è il ricorso sistematico a permessi per malattia.

 

  • Violazione del patto di non concorrenza: si tratta di una violazione della legge, oltre che di un gesto deprecabile secondo l’etica del lavoro. Spesso si concretizza attraverso la contraffazione del prodotto dell’azienda; l’imitazione e la falsificazione del brand aziendale e, in casi più estremi, si assiste persino alla creazione di vere e proprie attività parallele da parte del/dei dipendente/i, che svolgono così la stessa attività in diretta concorrenza dell’azienda in cui sono assunti come lavoratori.

 

  • Scorretta fruizione dei permessi: ovvero un uso sostenuto ed eccessivo di permessi retribuiti.

Il soppalco prefabbricato nelle case prefabbricate

Acquistare una casa è diventato sempre più un miraggio, specialmente per i giovani e per le famiglie monoreddito. Infatti la crisi economica ha messo ancor più in difficoltà il settore immobiliare.
In questo contesto, nonostante la stagnazione edilizia, stiamo assistendo alla crescita di una nuova filosofia costruttiva, che pare abbandonare l’edilizia tradizionale edificata con mattoni e cemento  per privilegiare soluzioni innovative, in grado anche di rispettare l’ambiente.
Questo modello/sistema si basa sulla costruzione di case prefabbricate in cemento armato.
Nonostante la molteplicità dei suoi aspetti positivi il termine “prefabbricato” deve contrastare un ostacolo, ormai entrato nell’immaginario collettivo,  che fa pensare a qualcosa di precario, oppure alla tristezza di capannoni industriali senza alcun senso estetico. Ma in realtà, la qualità dell’edilizia prefabbricata è di gran lunga superiori a quelle delle attuali residenze.

I principali vantaggi
Uno dei principali vantaggi delle case prefabbricate in cemento armato è il pacchetto parete termoisolante, con assenza di sostanze nocive, l’utilizzo di materiali ecosostenibili, di impianti di energia rinnovabile. Inoltre tali sistemi costruttivi possono vantare tecniche costruttive innovative, sia in fase di produzione che di assemblaggio: sono questi i segreti delle case prefabbricate, che consentono di rispettare l’ambiente e di puntare anche sul risparmio energetico.
Inoltre recentemente si stanno sviluppando le cosiddette tecnologie di costruzione “a secco”, che prevedono l’assemblaggio dei materiali su una intelaiatura in calcestruzzo armato, cosa che avviene nella realizzazione del soppalco prefabbricato.
Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che le case prefabbricate in cemento vengono realizzate direttamente sull’area acquistata dal cliente, con la possibilità di personalizzare a proprio piacere l’opera, con le più svariate soluzioni di arredamento e di design su misura.
Il tutto con tempi di realizzazione molto contenuti che vanno dalle 3 alle 5 settimane, perché la maggior parte degli elementi viene già assemblata in fabbrica.
A completare il quadro ci sono i costi contenuti, che rendono questo modello di prefabbricazione una soluzione molto vantaggiosa.

Il benessere come stile di vita?

In una società frenetica senza regole, votata alla super produzione ed all’abbattimento dei rapporti interpersonali, assumere il nostro benessere come stile di vita è qualcosa a cui tutti dovremmo ambire ogni giorno. Ormai è scientificamente provato che la corretta alimentazione abbinata ad un’attività sportiva migliore la qualità della vita tenendo lontane malattie e stress.
Qui motiveremo la scelta per cosi dire sportiva, che poi è il fattore trainante di tutto ciò può essere racchiuso in una sola parola ‘’fitness’’.

La pratica sportiva ha un alto impatto sul nostro benessere psicofisico ma per alcuni può essere una montagna da scalare. Ora, partiamo da un fatto ovvio: andare in palestra, o praticare il running o altro ancora, la mattina presto, o dopo una lunga giornata di lavoro non è facile, infatti è tremendamente difficile. Le motivazioni e la posta in gioco devo spingerci ad andare oltre. Ma se dobbiamo essere onesti con noi stessi, una volta che ci arriviamo, tutto sarà più facile, ed il resto della giornata passerà in maniera serena e piacevole.  Ottenere la propria ‘’dose di sudore’’ ogni giorno sarà come ricevere un regalo. La forza che acquisirete, si ripercuoterà in ogni aspetto della vostra vita. Vi sentirete adatti per assumervi compiti e ruoli sempre più impegnativi, spingersi a provare cose nuove, se siete timidi diverrete più loquaci. Anche un’ora al giorno può cambiare tanti aspetti della vostra vita, che inizieranno a prendere forma via via crescente.

Ora non resta che uscire e darsi da fare!

Per maggiori informazioni visita: http://www.bibiannateodori.it/coaching/per-le-persone/wellness-coaching/

Come organizzare eventi aziendali di successo

All’interno di ogni azienda è necessario creare un ambiente favorevole e collaborativo, curando ogni aspetto. Oggi come oggi non è soltanto importante realizzare un progetto pianificandolo al meglio, ma soprattutto è essenziale comunicare col proprio target di riferimento nel migliore dei modi. Per farlo vengono organizzati degli eventi aziendali che rappresentano un ottimo strumento di marketing per lanciare il messaggio ai clienti e per avere la presenza della stampa.

Gli eventi aziendali quindi, sono un potente veicolo di comunicazione in grado di elevare l’attenzione sul brand. Ogni anno le aziende organizzano moltissimi eventi per celebrare anniversari, inaugurare una nuova sede, raccogliere fondi, lanciare un nuovo marchio o prodotto. Lo fanno attraverso: meeting, cene aziendali, congressi, manifestazioni no profit ecc.
Requisiti per organizzare eventi aziendali di successo

Stabilire obiettivi, target e budget

Il primo step per pianificare un evento aziendale di successo è definire un brief accurato che evidenzi gli obiettivi, il target e il budget a disposizione. Anche piccoli eventi con un budget ridotto, se ben organizzati e gestiti, possono comunque portare dei risultati soddisfacenti.

Scegliere la location

Nel momento in cui si deve stabilire il luogo dell’evento, si devono tenere in considerazione alcuni fattori quali: l’ampiezza degli spazi, l’attrattiva del luogo, la presenza di eventuali barriere architettoniche, il costo e la tecnologia offerta dalla location. Risulta utile in questi termini effettuare un sopralluogo in fase progettuale.

Generare engagement

Un elemento che purtroppo viene spesso trascurato dalle aziende è creare partecipazione. Durante un evento aziendale è importante prendersi cura dei propri ospiti e fare in modo che questi si sentano a proprio agio. Se l’evento si protrae per diverse ore è bene prevedere dei momenti di pausa (coffee break) e un buffet per intrattenere gli invitati.

Promuovere l’evento

La comunicazione è essenziale e se si tratta di grandi eventi, si può invece pensare di riservare parte del budget alla realizzazione di una vera e propria campagna pubblicitaria (tv, stampa, radio, affissioni, ecc). Si rivela utile promuovere l’evento anche attraverso i social network per raggiungere il target mirato.