L’aceto balsamico di Modena più prelibato

L’aceto balsamico è cresciuto in popolarità grazie, secondo alcuni, agli chef creativi nei ristoranti di lusso o al crescente interesse e disponibilità di cibi internazionali. Il sapore ricco e leggermente dolce, dell’aceto balsamico si presta prontamente a condimenti per insalate, marinate gourmet e salse. Un trattino può anche aggiungere sapore a una zuppa o uno stufato. Esalta la dolcezza della frutta fresca come lamponi, fragole e pesche.

Il suo sapore e la complessa fragranza sono esaltati sul cugino dell’aceto, l’aceto di vino rosso, così come l’aceto di vino rosso è considerato più saporito dell’aceto bianco. Prima di approfondire una miriade di ricette usando l’aceto balsamico, impara un po’ di più su di esso e su come usarlo.

Come viene prodotto l’aceto balsamico? Già 900 anni fa, i viticoltori della regione modenese del nord Italia producevano aceto balsamico, che veniva preso come tonico e conferito in segno di favore a coloro che erano importanti. Sebbene sia considerato un aceto di vino, non è affatto un aceto di vino. Non è fatto con il vino, ma con la pigiatura dell’uva che non è mai stata autorizzata a fermentare nel vino.

La pigiatura del Trebbiano bianco dolce viene fatta bollire fino a ottenere uno sciroppo scuro e poi fatta invecchiare sotto rigide restrizioni. Lo sciroppo viene posto in fusti di quercia, insieme a una “madre” di aceto e inizia il processo di invecchiamento. Per essere qualificato come aceto balsamico, è necessario che invecchi per 12 anni in legno. Nel corso degli anni, il liquido si trasforma in fusti sempre più piccoli in castagno, ciliegio, frassino, gelso e ginepro fino a quando non è pronto per la vendita. Tutti questi legni aggiungono progressivamente carattere all’aceto. Invecchiando, l’umidità evapora, addensando ulteriormente l’aceto e concentrando il sapore.

Alcuni tipi di aceto balsamico sono stati invecchiati per oltre 100 anni. È questo processo di invecchiamento che rende il vero aceto balsamico di Modena così costoso. Fortunatamente oggi puoi trovar le offerte migliori ai prezzi più convenienti sul sito dell’azienda Mazzetti qui https://www.mazzettioriginale.it/it/aceto-balsamico-di-modena-igp: l’Aceto Balsamico di Modena Mazzetti l’Originale viene prodotto secondo il rigoroso disciplinare I.G.P (Indicazione geografica protetta) dell’Unione Europea che tutela il prodotto dal Giugno del 2009. Oggi, il prodotto originale è l’unico che può vantare la denominazione aceto balsamico di Modena, ed è riconoscibile tramite il logo IGP dell’Unione Europea presente sulle bottiglie.